COMPILA IL TUO PREORDINE O VISUALIZZA I PRODOTTI G-PEXH 2019
è un
evento

Giornata Conclusiva di G-Phex 2019: l’evento si chiude con l’intervento di Sergio Motta e con un focus sulle manovre “salva vita”

L’edizione 2019 di G-Pexh – l’evento che a Stresa Globalpesca ogni anno de- dica ai professionisti della ristorazione – si è chiuso con l’intervento di Sergio Motta.

A Inzago, tra Milano e Bergamo, porta avanti la macelleria aperta dal padre nel 1963. Motta – che i fan hanno incoronato <re della carne> – è un estimatore della razza piemontese.

<Abbiamo tre stalle in Piemonte che servono il nostro macello e mio papà – 83 anni ancora attivo e al lavoro mangiando da un vita carne almeno due volte al giorno – è stato il primo a promuovere sul mercato lombardo la fassona: per noi la migliore per la tenerezza che sprigiona con la frollatura> ha spiegato al pubblico di G-Pehx Motta durante una dimostrazione di taglio da petto, coscia e parte anteriore di un bue di 5 anni, tra i campioni in mostra alla fiera di Moncalvo.

<Di carne come questa non si spreca niente, ogni pezzo può essere utilizzato in modi diversi e quello che avanza diventa bresaola: la nostra è oggetto di studi universitari perché ha una resa e sapori speciali> ha sottolineato il maestro della macelleria slow.

<Oggi purtroppo stili ed esigenze di vita da un lato, regole del mercato dall’altro, incitano alla fretta: ma non si possono vendere fettine a tre giorni dalla macellazione> rimarca Motta. Per il macellaio – che è anche formatore di studenti delle scuole alberghiere e sperimentatore di cotture dei tagli meno <nobili> nella sua osteria – la carne conservata a 0 gradi è pronta per la cucina solo dopo tre settimane almeno. <E’ perfetta – insiste il sostenitore delle lunghe frollature – dopo due mesi, per gli intenditori dopo quattro>.

Globalpesca – società per i servizi alla ristorazione con un listino di oltre tre mila referenze – negli ultimi mesi ha sviluppato la sua linea carni fresche e ha incaricato il buyer Luca Lunati (figlio di macellaio) ad affiancare i suoi 40 agenti in un percorso di formazione per offrire la consulenza più efficace ai propri clienti.

<Per lavorare a meglio nel nostro settore – ha evidenziato Lunati – va conosciuto l’animale e l’intera filiera, anche nell’intento di sostenere l’agricoltura e l’allevamento piemontese>

Il forum della mattina della quarta e ultima giornata della manifestazione di Globalpesca si è concentrato sulla spiegazione teorica e la dimostrazione pratica delle manovre di disostruzione delle vie aree.

Sabrina Rossoni e Mirko Damasco di Four, agenzia di primo soccorso di Monza, hanno illustrato come intervenire quando il boccone va di traverso.

<Bisogna agire entro 90 secondi per salvare la vita alla persona che ha inghiottito qualcosa che le ostruisce la trachea e quindi le impedisce di respirare. In Italia si registra un caso ogni dieci giorni nei bambini: l’età più a rischio – informano Rossoni e Damasco – è tra i sei mesi e i tre anni>.

Tra gli adulti l’incidenza è di 200 morti all’anno: nell’80% dei casi la causa è un pezzo di cibo che – per difetto di masticazione o mangiando troppo alla svelta – provoca il soffocamento.

Globalpesca con l’intervento dei due soccorritori ha voluto sottolineare l’importanza – tra gli operatori della ristorazione – della conoscenza di semplici manovre disostruttive <salva vita> e che si apprendono con un corso della durata di due ore e mezza.