COMPILA IL TUO PREORDINE O VISUALIZZA I PRODOTTI G-PEXH 2019
è un
evento

VALGRANA S.P.A.

La Valgrana è una realtà che affonda da trent’anni le radici nel territorio della Provincia di Cuneo. Fortemente legata alla zona che la ospita, l’azienda nasce da Franco Biraghi che, dopo una vita di lavoro nell’azienda paterna, decide di fondarne una per conto proprio a Scarnafigi. Si tratta di una terra ricca di materie prime e di risorse che consente di poter garantire ai consumatori una genuinità e una consolidata eccellenza. L’azienda inizia la sua produzione di Grana nel 1991, con una quantità di 15 forme al giorno. Nel 1994 ha inizio l’ampliamento che vedrà, nel corso degli anni, una costante crescita fino ad arrivare all’espansione attuale: circa 80.000 metri quadrati comprensivi dell’ ultimo ulteriore ingrandimento inerente la nuova linea di produzione con la realizzazione e l’entrata in funzione di nuovi magazzini per la stagionatura delle forme. Sono l’attenzione e la passione impiegate da Franco Biraghi insieme ai figli Alberto e Andrea a fare realmente la differenza: la maestria e la sapienza nel modo di trattare le materie prime trovano concretezza nelle variegate tipologie di formaggio prodotte: dal Piemontino, ai Dop (Bra Tenero, Bra Duro, Rachera e Toma Piemontese) a cui si aggiunge la prelibata Toma del Marchesato. Un profondo attaccamento non solo alle proprie terre ma anche al saper fare tramandato da una generazione all’altra, ha consentito alla Valgrana di fare realmente la differenza nell’ambito caseario e di conservare sempre uno sguardo al futuro che è perenne fucina di nuovi stimoli ed iniziative.

In Evidenza

Cod. 2484
Formaggio da tavola prodotto con latte vaccino crudo proveniente dal Piemonte, sale e caglio. Caratterizzato da una pasta di colore bianco paglierino, morbida con occhiatura minuta e diffusa. Vanta una stagionatura minima di minimo 2 mesi per le forme grandi e di 20 giorni per quelle piccole; ha un sapore dolce e gradevole a cui si aggiunge un aroma delicato. può essere consumato da solo oppure all’interno di piatti come gli gnocchi.
Scheda tecnica (PDF)